venerdì, 23 febbraio 2024 | 16:22

Mansionario dei lavoratori sportivi

Il Dipartimento per lo Sport ha pubblicato sul proprio sito il decreto che approva il primo elenco delle mansioni necessarie, oltre quelle già previste dalla legge, per lo svolgimento dell’attività sportiva e definisce le figure dei lavoratori sportivi in base ai regolamenti tecnici delle rispettive discipline sportive (DPCM 22 gennaio 2024).

Newsletter Inquery

Mansionario dei lavoratori sportivi

Il Dipartimento per lo Sport ha pubblicato sul proprio sito il decreto che approva il primo elenco delle mansioni necessarie, oltre quelle già previste dalla legge, per lo svolgimento dell’attività sportiva e definisce le figure dei lavoratori sportivi in base ai regolamenti tecnici delle rispettive discipline sportive (DPCM 22 gennaio 2024).

Informazione estratta dalla Banca Dati Inquery - chiedi informazioni per l'utilizzo

Nell'ambito della riforma del lavoro sportivo, l'articolo 25 del DLgs 28 febbraio 2021 n. 36 definisce la figura del lavoratore sportivo a cui si applica la speciale disciplina in materia.

A tal fine, la norma stabilisce, in particolare, che è lavoratore sportivo:

- l'atleta, l'allenatore, l'istruttore, il direttore tecnico, il direttore sportivo, il preparatore atletico e il direttore di gara che, senza alcuna distinzione di genere e indipendentemente dal settore professionistico o dilettantistico, esercita l'attività sportiva verso un corrispettivo a favore di un soggetto dell'ordinamento sportivo iscritto nel Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche, nonché a favore delle Federazioni sportive nazionali, delle Discipline sportive associate, degli Enti di promozione sportiva, delle associazioni benemerite, anche paralimpici, del CONI, del CIP e di Sport e salute S.p.A o di altro soggetto tesserato;

- ogni altro tesserato che svolge verso un corrispettivo a favore dei predetti soggetti le mansioni rientranti, sulla base dei regolamenti tecnici della singola disciplina sportiva, tra quelle necessarie per lo svolgimento di attività sportiva, con esclusione delle mansioni di carattere amministrativo-gestionale.

Non sono considerati lavoratori sportivi, in ogni caso, coloro che forniscono prestazioni nell'ambito di una professione la cui abilitazione professionale è rilasciata al di fuori dell'ordinamento sportivo e per il cui esercizio devono essere iscritti in appositi albi o elenchi tenuti dai rispettivi ordini professionali.

Riguardo alla individuazione delle mansioni necessarie per lo svolgimento di attività sportiva, la norma dispone che le stesse sono approvate con decreto dell'Autorità di Governo delegata in materia di sport. Detto elenco è tenuto dal Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri e include le mansioni svolte dalle figure che, in base ai regolamenti tecnici delle Federazioni Sportive Nazionali e delle Discipline Sportive Associate, anche paralimpiche, sono necessarie per lo svolgimento delle singole discipline sportive e sono comunicate al Dipartimento per lo sport, attraverso il CONI e il CIP per gli ambiti di rispettiva competenza, entro il 31 dicembre di ciascun anno. In mancanza, si intendono confermate le mansioni dell'anno precedente.

Sulla base di tale previsione, ciascuna delle Federazioni sportive e Discipline sportive ha individuato le mansioni necessarie, in base ai regolamenti sportivi, per lo svolgimento dell’attività sportiva rappresentata, definendo così le figure dei lavoratori sportivi a cui si applica la disciplina speciale sul lavoro sportivo (DLgs 28 febbraio 2021 n. 36).

L'elenco, così delineato, delle figure professionali necessarie allo svolgimento dell'attività sportiva è stato approvato dall'Autorità di Governo, costituendo il primo "Mansionario dei lavoratori sportivi"

di Ciro Banco

Fonte Normativa

Informazione estratta dalla Banca Dati Inquery - chiedi informazioni per l'utilizzo